Pantesco di Alessandro Manuguerra

Il romanzo, Pantesco scritto da Alessandro Manuguerra, è edito da Opera Incerta Editore da dicembre 2018, che mi ha reso l’omaggio.

Prima di parlarvi in maniera generale della trama, voglio lasciarvi un pensiero: quanto si legge in queste belle pagine è condivisibile e richiama spesso alla mente esperienze personali similari che l’autore ha saputo mettere sulla carta con parole semplici e se l’argomento è talvolta complesso alla fine il significato si svela.
È di grande aiuto per tutti coloro che a volte si chiudono in se stessi e riflettono, e pensano che non ci sia una via d’uscita, ma come accade al protagonista, simile forse all’autore, una via d’uscita c’è sempre ed è quella di entrare in contatto con gli altri condividendo emozioni, sensazioni, affetto ma anche dolore.

E’ la storia di un incontro tra un siciliano e un piemontese. Protagonisti due coetanei che vivono intensi periodi nell’isola selvaggia che è Pantelleria.

Pantesco è la prima opera di Alessandro Manuguerra, trapanese ma che vive ad Alcamo dove è sposato e insegna materie letterarie alla scuola Nino Navarra.

Il libro raccontare una storia che ci tocca da vicino ma che si proietta nel settentrione d’Italia. Dalla società trapanese con i suoi misteri, legami, con la sua studiata sonnolenza dove si incrociano politica, borghesia e mafia sino a tracciare dolorose vicende come l’assassinio di Mauro Rostagno. I due protagonisti nel corso del romanzo si tuffano anche nei moti del 1968, nelle speranze di creare una società miglior ma che poi sfociò nel terrorismo. Nei misteri insoluti di Stato. Nei delitti che sconvolsero l’Italia, come l’assassinio di Mauro Rostagno. Due coetanei con due culture diverse ma legati da ideali. Parlano. Si scontrano, ma hanno tanto in comune. Diventano amici.

In realtà Pantelleria è metafora dell’isolamento. Un isola nel mezzo del Mediterraneo spesso difficile da raggiungere per la precarietà dei collegamenti, ma dove si può godere del contatto con la Natura e dove il protagonista viaggia alla ricerca di se stesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: